Il suono dell’acqua

Scoprire e capire il kinbaku.

CHE COS’È IL SUONO DELL’ACQUA

 

Un vecchio stagno.
Una rana salta.
Il suono dell’acqua.

Il suono dell’acqua un evento in cui scoprire e approfondire la conoscenza del kinbaku, ideato da Andrea de La quarta corda insieme a coldeyes.

In Giappone si chiamano “nawa kai“. Non è una rope jam, non è uno spettacolo, non è una lezione: è un incontro. Per questo motivo è aperto anche a chi non fa corde, a chi è interessato, a chi vuole osservare e capire.

All’inizio si viene accolti in un’atmosfera informale, in modo da poter stare subito un po’ insieme, parlare e fare conoscenza.

Poi si assiste ad una performance.

Non si tratta uno spettacolo come quelli che si possono vedere sul palco di un festival: è  un momento intimo, a livello del pubblico, senza riflettori o musica ad alto volume.

Infine viene presentato un approfondimento su un argomento specifico riguardante la storia, la tecnica, l’estetica del bondage giapponese.

A Il suono dell’acqua si è a stretto contatto con chi lega e l’uno all’altro nel pubblico. Si guarda e si ascolta con emozione.

La vicinanza è un valore di questo incontro.

PROSSIMI EVENTI

 

Il suono dell’acqua è un evento non ricorrente ospitato dallo Studio La quarta corda Firenze e da altre venue in tutta Europa.

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

Scopri di più sugli haiku leggendo qui: Haiku: quando la semplicità diventa poesia.

PERCHÉ “IL SUONO DELL’ACQUA”

Abbiamo scelto l’ultimo verso di questo famoso haiku di Matsuo Basho per tutti i significati che ci richiamava alla mente. Innanzi tutto  il gusto raffinato e l’attenzione per i particolari, il senso di wabisabi e di mono no aware che noi troviamo anche nel nostro modo di fare corde.

L’acqua ha poi caratterizzato tante foto che abbiamo realizzato insieme: una delle prime in cui rappresentavamo una tortura con l’acqua e una a cui siamo legati particolarmente, quella del set Iroha in cui un maestro di calligrafia ha scritto sul corpo di coldeyes e poi i suoi ideogrammi sono stati lavati proprio con dell’acqua. L’acqua è infine quella delle lacrime che a volte segnano il viso quando facciamo corde.

L’acqua è un elemento che scorre, così come noi che viaggiamo tanto insieme e che abbiamo avuto l’idea di creare questo evento proprio durante un viaggio in Giappone.

Per questi motivi per noi quel verso più che un titolo è una suggestione e questo è proprio il senso che vorremmo dare alla serata.

Disclaimer e Privacy Policy

Questo sito è riservato a un pubblico adulto e contiene immagini che possono urtare la sensibilità di alcune persone.
Il bondage è un’attività pericolosa; i proprietari di questo sito non sono responsabili di eventuali danni da essa derivanti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se si vuole saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, si prega di consultare la cookie policy.

Accettando questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, si certifica di essere maggiorenni, di avere il diritto di visionare tali contenuti, di essere a conoscenza dei rischi derivanti dal praticare bondage e di acconsentire all’uso dei cookie.